Certificazioni

Fanzola ha scelto di collaudare i propri serramenti presso i più prestigiosi istituti tedeschi. Gli ottimi risultati ottenuti, sia per quanto riguarda la trasmittanza termica che le altre prove (la massima classe in ogni prova), dimostrano l’effettiva qualità del prodotto:

TRASMITTANZA TERMICA DEL TELAIO

Uno dei valori principali necessari per il calcolo della trasmittanza termica complessiva della finestra è quello del telaio. Per determinarne il valore U detto Uf (dall’inglese “frame”), esistono dei metodi di calcolo (indicati dalle norme UNI EN 10077-1 e UNI EN 10077-2).

PERMEABILITA’ ALL’ARIA

Secondo la norma UNI EN 1026/01 (metodo) e UNI EN 12207 (valutazione risultati).

E’ la capacità di un infisso di impedire infiltrazioni d’aria anche quando ci siano differenze di pressione tra interno ed esterno. La prova garantisce quindi l’assenza di spifferi.
Il risultato della prova viene codificato in 4 classi di appartenenza (1,2,3,4) dove 1 è la minima e 4 la massima.

RESISTENZA AL CARICO DEL VENTO

Secondo la norma UNI EN 12211/01 (metodo e UNI EN 12210 (valutazione risultati).

Il test misura la capacità di un infisso di resistere a forti pressioni e/o depressioni, come quelle causate da forti raffiche di vento, senza che si manifestino flessioni o deformazioni dei vari elementi che lo costituiscono, oppure apertura accidentale delle ante.
Questa prova garantisce dunque la sicurezza e la robustezza dei sistemi di chiusura anche in condizioni atmosferiche eccezionali. Le prestazioni vengono valutate per 5 classi numeriche di appartenenza (1,2,3,4,5) dove 1 è la minima e 5 la massima, e tre classi (A,B,C) dove “A” è la minima e “C” è la massima.

FORZE DI AZIONAMENTO

Secondo la norma UNI EN 12046-1 (metodo) e UNI EN 13115 (valutazione risultati).

Il test verifica l’assenza di deformazioni e danni al sistema di apertura e chiusura della finestra, dopo l’applicazione di carico verticale e torsione statica sulla maniglia. La classe 1 è il miglior risultato ottenibile in questa prova.

CAPACITA’ PORTANTE DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA

Secondo la norma UNI EN 14609

Con questa prova viene verificata la resistenza del dispositivo di apertura a ribalta, quando sottoposto ad un carico statico perpendicolare all’anta. La norma richiede che questo requisito venga soddisfatto applicando una forza di 350N alla finestra aperta a ribalta.

TENUTA ALL’ACQUA

Secondo la norma UNI EN 1027 (metodo) e la norma UNI EN 12208 (valutazione risultati).

E’ la caratteristica di un serramento di impedire l’infiltrazione d’acqua dall’esterno, anche sotto l’azione di una pressione differenziale tra interno ed esterno. Il metodo di prova UNI EN 1027 prevede l’innaffiamento della faccia esterna previa forte differenza di pressione tra la faccia esterna dell’infisso e quella interna. A seconda della pressione raggiunta prima che si evidenzi l’infiltrazione d’acqua, l’infisso viene classificato, in base alla norma UNI EN 12208, secondo nove classi di prestazione (1A, 2A, 3A, …9A).