Perché scegliere la finestra in legno?

img-finestralegno

Si stima che un albero, durante la sua crescita, sia in grado di assorbire una tonnellata di CO2 per ogni metro cubo di legno prodotto. Una delle caratteristiche principali dei prodotti Fanzola è il profilo in legno+legno, sviluppato a partire dal concetto del serramento complanare.

La scelta di utilizzare solo legno certificato FSC per legni a piantagione Radiata Pine e PEFC per il legni nativi, a discapito di una perdita di isolamento termico, rispetto alla soluzione di integrare altri materiali sintetici (quali poliuretano, termoschiuma CO2 o simili), è motivata dalla volontà di considerare l’aspetto della sostenibilità ambientale.

I nostri infissi si pongono come soluzione ideale nel caso di edifici a basso consumo costruiti secondo i criteri della bioedilizia o comunque in progetti che comprendano una specifica attenzione all’aspetto ecologico.

Tutti gli infissi attuali sono realizzati grazie all’ausilio della tecnologia lamellare.
In pratica, questa sofisticata tecnica consiste nell’assemblare tra loro lamelle di legno dello spessore di 27 mm, dopo averle deumidificate ed essiccate, con un sistema di incollaggio ad alta frequenza, ottenendo così i profili da utilizzare nella costruzione di finestre.
Questo permette al legno di assumere caratteristiche di indeformabilità, pur mantenendo inalterati i suoi requisiti estetici.

pefcfsc

Legno lamellare

Legno lamellare certificato di elevata qualità.
La certificazione serve a garantire una gestione forestale responsabile e sostenibile certificato in ogni fase di produzione, dalla piantagione alla lavorazione, disponibile nelle seguenti essenze:

Classe di durabilità legno: 3

lamellare-pino

Pino: legno tenero con conducibilità termica λ pari a 0,13 W/m2K

Classe di durabilità legno: 4

lamellare-abete

Abete: legno supertenero con conducibilità termica λ pari a 0,11 W/m2K

Classe di durabilità legno: 3

lamellare-larice

Larice: legno tenero con conducibilità termica λ pari a 0,13 W/m2K

Classe di durabilità legno: 2

lamellare-castagno

Castagno: legno mediamente duro con conducibilità termica λ pari a 0,16 W/m2K

Legno lamellare Termico (Classe di durabilità legno: 3)

Legno lamellare realizzato accoppiando strati interni di legno pregiato con uno strato esterno particolarmente efficace per l’alto isolamento termico, un’alternativa ecologica al legno tropicale.

Vantaggi:

  • Durata nel tempo senza impiego materie chimiche
  • Riduzione di espansione e ritiri
  • Isolamento termico superiore ai legni nativi
  • Ottima aderenza per i trattamenti di finizione
legni-lamellari-termici

Legno lamellare Accoya (Classe di durabilità legno: 1)

accoyaIl legno di generazione accoya, pone nuovi standard nella produzione di serramenti. Testato da istituti riconosciuti come iftRosenheim per caratteristiche e funzioni. Certificato nelle liste materiali VFF HO.O Tei 4 tipologie di legno modificato ammessi nella costruzione di finestre.

Prodotto da Pino che cresce velocemente e modificato con un’essenza di aceto naturale, accoya comporta un valore di isolamento termico ottima.
Visita il sito www.accoya.com

Vantaggi:

  • 50 anni di resistenza senza contatto con il terreno,
    25 anni con contatto del terreno
  • Atossico, riciclabile al 100%
  • Qualità misurabile non solo in superficie, ma in tutto il legno
  • Duratura migliorata e bellezza naturale
  • Stabilità dimensionale
legno-accoya