Uso e manutenzione dei serramenti Fanzola

 

 

Acquistando un serramento in legno Fanzola avete scelto un prodotto che, grazie alla cura nella lavorazione e all’esperienza nella trasformazione della materia prima, unisce al valore estetico una durata virtualmente senza fine, nel rispetto della natura.
Il legno, infatti, è da sempre usato nella costruzione di serramenti per la sua elevata resistenza all’usura ed all’esposizione agli agenti atmosferici. Affinché il Vostro serramento in legno Fanzola mantenga inalterate nel tempo tutte le proprie caratteristiche estetiche e funzionali è però opportuno rispettare alcune semplici regole di conservazione e pulizia.

uso-e-manutenzione

Serramenti in legno

  • Verificate la tenuta e le condizioni del rivestimento superficiale.
    Tutti i nostri serramenti vengono trattati e verniciati per limitare gli effetti usuranti del tempo e degli agenti atmosferici. La verniciatura tende a deteriorarsi con il passare del tempo, esponendo il Vostro serramento a maggiori possibilità di usura: Vi consigliamo perciò di controllare lo stato della verniciatura almeno due volte all’anno, preferibilmente prima della stagione fredda invernale e di quella calda estiva, intervenendo tempestivamente nel caso in cui il film superficiale mostri danni o crepe.
    Se il Vostro serramento è di tonalità chiara o realizzato in legni particolarmente delicati, come quelli di conifera, il controllo dell’integrità della verniciatura dovrà essere effettuato più di frequente. Se lo strato di vernice appare in buone condizioni sarà opportuno procedere ad un semplice e periodico rinnovo dello stesso, applicando con un semplice panno l’apposito prodotto tonificante.
    Se l’esame visivo mostra crepe, rimozioni o interruzioni nel film protettivo sarà necessario procedere alla riparazione, attraverso l’applicazione del medesimo tipo di vernice nelle parti dove essa è stata asportata.
    Nel caso, infine, di serramenti che risultino, per l’azione del tempo, ormai privi di qualsiasi traccia di vernice protettiva sarà necessario procedere ad un intervento di restauro: il serramento dovrà essere carteggiato, quindi il legno dovrà essere di nuovo impregnato ed infine dovranno essere applicate due mani di vernice protettiva.
    Attraverso queste operazioni garantirete la resistenza del Vostro serramento agli effetti degli agenti atmosferici, assicurando in particolare che il livello di idrorepellenza del serramento rimanga inalterato nel tempo, evitando qualsiasi danno causato dall’acqua.
  • Controllate le condizioni di cerniere e parti metalliche
    Almeno una volta all’anno verificate il funzionamento di chiusure e cerniere, lubrificandole se necessario; controllate inoltre tutte le viti, provvedendo al serraggio di quelle che hanno parzialmente ceduto.
    Durante questa operazione controllate anche che i fori a pavimento o alla base della finestra siano liberi e scorrevoli, provvedendo, se è il caso, alla loro pulizia.
  • Verificate le condizioni di telaio e guarnizioni
    Almeno una volta all’anno verificate il telaio e controllate le condizioni della guarnizione: se appare fuori sede provvedete a ricollocarla; fate particolare attenzione ai canali di scarico dell’acqua, che devono sempre essere puliti e tenuti liberi da qualunque corpo estraneo che possa ostruirli.
  • Curate la PULIZIA dei Vostri serramenti.
    L’operazione più importante per garantire la longevità dei vostri serramenti Fanzola è mantenerli puliti, difendendo così il legno dall’effetto corrosivo di polvere, smog, grasso… e preservandone inoltre luminosità e bellezza. Per garantire la perfetta pulizia dei serramenti è sufficiente pulirli con regolarità utilizzando un panno morbido con acqua e sapone o con altro detergente neutro e specifico: non utilizzate detersivi, alcool o ammoniaca per non asportare la pellicola protettiva e danneggiare la superficie del legno.

Ricordatevi, in ogni caso, che il legno è un materiale naturale e vivo, destinato a evolversi con il tempo e con gli elementi atmosferici. In particolare il legno è sensibile alle variazioni di umidità, che comportano da una parte cambiamenti cromatici e dall’altra possibili deformazioni della struttura stessa. Per quel che riguarda possibili dilatazioni e deformazioni, i serramenti Fanzola sono studiati per sopportare gli effetti dell’evoluzione del materiale, con specifiche tolleranze che devono essere rispettate in fase di posa e utilizzando ferramenta a chiusura a più punti. Per quel che riguarda le alterazioni cromatiche, non dovete preoccuparvi se: il vostro serramento cambia colore con l’esposizione al sole presentando macchie più scure (nei legni chiari) o più chiare (nel caso di legni scuri): è sufficiente intervenire con il prodotto tonificante per far sì che l’evoluzione del legno sia assolutamente naturale e senza inconvenienti estetici; in caso di pioggia abbondante i legni scuri rilasciano liquidi di colore bruno: si tratta semplicemente del tannino che viene estratto dall’azione dell’acqua, è sufficiente intervenire con il prodotto tonificante per evitare un’eccessiva penetrazione dell’acqua stessa; in condizioni di estrema umidità compaiono macchie superficiali nel caso di legni a laccatura chiara: scompariranno nel giro di qualche mese. Tali cambiamenti sono assolutamente naturali e non sono di regola segno di difetti: la bellezza ed il calore di un serramento in legno risiede proprio nella qualità unica del legno di vivere, mutare ed evolversi, insieme con voi e la vostra casa.

Serramenti Null e in legno-alluminio

Manutenzione esterna totalmente eliminata! Non è richiesto alcun intervento manutentivo sull’esterno dei vostri serramenti. L’unica attenzione per mantenere i serramenti come nuovi è quella di tenere puliti i profili siliconici nella versione Null e in alluminio nella versione alu-wood.

Per quanto riguarda la verifica di cerniere e parti metalliche, telai e guarnizioni e pulizia del serramento valgono le stesse regole dei serramenti in legno.